Messaggio di cordoglio per la prematura scomparsa del nostro Dipendente Volontario e collega Pierantonio Lessio.

Pubblicata il 01/09/2021

Il Sindaco, l'Amministrazione Comunale e tutti i Dipendenti del Comune di Galliera Veneta esprimono profondo cordoglio per la notizia della prematura scomparsa del proprio Dipendente Volontario e collega Pierantonio Lessio.

" L'improvvisa scomparsa del nostro Dipendente Volontario Signor Pierantonio Lessio, è una perdita grave che lascia molta amarezza in tutti coloro che l’hanno conosciuto.
La notizia della morte di una persona è un fatto sempre doloroso, ancora di più  quando si tratta di una persona con cui hai percorso un lungo tratto di strada assieme e desidero esprimere il mio più ampio apprezzamento per il suo servizio, offerto come Volontario, durante il periodo di ben 14 anni, in cui ha prestato servizio gratuitamente presso l’Ufficio Ragioneria e Tributi del nostro Comune di Galliera Veneta.

Pierantonio arrivato nel nostro comune assegnatovi a seguito mobilità come lavoratore socialmente utile nel 2005, alla fine del suo incarico nel 2008 ha scelto di rimanere e continuare a prestare la sua opera presso il nostro comune come Volontario a titolo gratuito compiendo un gesto di solidarietà encomiabile che non ha prezzo.

Ha dimostrato pieno senso di responsabilità  e svolto nell’ambito delle sue incombenze un concreto e fattivo supporto agli Uffici, nei quali non solo si è integrato con professionalità e competenza e ha svolto con impegno tutte le mansioni affidategli, distinguendosi sempre per affidabilità e precisione ma ha anche saputo in particolar modo esprimere spiccate doti comunicative e relazionali, sviluppando la giusta interazione con i colleghi.

Lo ricorderemo come una persona veramente esemplare, a cui esprimo la mia piena gratitudine e ringraziamento, onorato di aver potuto beneficiare della sua preziosa collaborazione.

A nome mio e di tutta l’Amministrazione Comunale e dei Dipendenti porgo le più sentite condoglianze ai familiari e parenti.”

Il Sindaco Italo Perfetti

 


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto