SORRISI IN CORSIA

Pubblicata il 07/02/2019



  SORRISI IN CORSIA

 
L’evento organizzato per il 6 febbraio, ha permesso ai bambini del reparto pediatrico dell’ULSS6 Euganea all’interno dell’ospedale di Cittadella di vivere una esperienza emozionante.
Nel pomeriggio si sono spostati presso la Villa Imperiale di Galliera Veneta, dove, grazie alla collaborazione della cooperativa FRATRES hanno messo in moto altri sorrisi!
 
CROSSabili si impegna e fa da portavoce ai meno fortunati, raccoglie fondi e fornisce servizi di informazione per chi, fuori dall’ambiente ospedaliero, si trova ad affrontare la quotidianità. Mattia mette a disposizione la sua caparbietà per dare voce a coloro che si trovano in difficoltà ad andare in vacanza, fare un giro per la città o semplicemente andare i palestra o fare la spesa.
 
Mattia Cattapan: Classe ’90(28), incidente in moto 2013(23) durante il campionato di enduro - lesione delle vertebre con conseguente paraplegia.
CROSSabili: Grazie alla sua grande passione per i motori, affronta sport estremi come down hill, weelchair free style ed infine inizia a correre con il cart-cross, un mezzo adattato alle sue nuove esigenze che gli permette di raggiungere il podio in competizione con normodotati nel campionato UISP autocross categoria cart-cross del 2018. Grazie al suo grande entusiasmo e determinazione capisce che può e deve coinvolgere ed aiutare gli altri mostrando ed accompagnando nella nuova
situazione in cui si ritrovano una volta “usciti” dall’ospedale.
Durante le sue attività viene in contatto con Alvaro Dal Farra (motocross free-style), fondatore e manager del Team Daboot, che è il team italiano di Freestyle Motocross, Vanni Oddera, che con la mototerapia scopre che l’amore per gli altri rende felici, e che da 12 anni lavora nel sociale, Ernest Pozzali con “Le Fiabe dei Motociclisti” e Iacopo Lampugnani.
In 3 anni di attività Mattia Cattapan prima e CROSSabili poi (avvio ufficiale 2018) è già una realtà che mette in contatto centinaia di diversamente abili, attraverso l’organizzazione, la collaborazione e la promozione di eventi finalizzati all’inclusione.
 
Quest’anno CROSSabili rende possibili 15 progetti di inclusione ed informazione verso chi vuole rimettersi in gioco, collabora a molti eventi; quello che siamo a presentare oggi è solo uno di questi. L’amicizia e l’entusiasmo che si crea durante gli eventi, rimane un legame indissolubile che dà speranza anche a chi si vedeva sconfitto.
CROSSabili vive grazie alle donazioni dei propri sponsor, con l’aiuto di tutti possiamo fare sempre meglio e sempre di più, per persone che ne hanno veramente bisogno.
Seguiteci attraverso i social network e attraverso il nostro sito internet, dove è possibile entrare in contatto con l’associazione per scoprire le attività e dare il proprio sostegno.

Riferimenti ufficiali di CROSSabili nei social network:
- https://www.facebook.com/CROSSabili/
- https://www.instagram.com/crossabili/
- https://crossabili.com/
Riferimento al video dell'evento già fatto in ospedale: https://www.facebook.com/169992733022409/posts/2661398907215100
 
 


Facebook Google+ Twitter
torna all'inizio del contenuto