PROTEZIONE CIVILE

Presidente Signor 

VALTER PIVATO

 lavoro 049 9423364 (diretto) -   cell.  335332007   -  casa  049 9470865  
e-mail: pivato.w@pavan.com 
Via Roma n. 275 - 35015 GALLIERA VENETA 

Visita il sito : www.protezionecivile.it
 

L' Amministrazione Comunale è lieta di informare che il Gruppo Volontari della Protezione Civile del nostro Comune ha ottenuto l'iscrizione all'Albo Regionale con determina dirigenziale n. 2324 reg. del 20.07.2009. 

cliccate sulle foto per vederele ingrandite

 
 

Con "protezione civile" si intendono tutte le strutture e le attività messe in campo dallo Stato per tutelare l'integrità della vita, i beni, gli insediamenti e l'ambiente dai danni o dal pericolo di danni derivanti da calamità naturali, da catastrofi e da altri eventi calamitosi. 
Con la legge del 24 febbraio 1992, n.225 l'Italia ha organizzato la protezione civile come "Servizio nazionale", coordinato dal Presidente del Consiglio dei Ministri e composto, come dice il primo articolo della legge, dalle amministrazioni d ello Stato, centrali e periferiche, dalle regioni, dalle province, dai comuni, dagli enti pubblici nazionali e territoriali e da ogni altra istituzione ed organizzazione pubblica e privata presente sul territorio nazionale. Al coordinamento del Servizio nazionale e alla promozione delle attività di protezione civile, provvede il Presidente del Consiglio dei Ministri attraverso il Dipartimento della Protezione civile. 
La particolarità della protezione civile italiana 
Nella maggioranza dei Paesi europei, la protezione civile è un compito assegnato ad una sola istituzione o a poche strutture pubbliche. 
In Italia, invece, è coinvolta in questa funzione tutta l'organizzazione dello Stato, al centro e in periferia, dai Ministeri al più piccolo comune, ed anche la società civile partecipa a pieno titolo al Servizio nazionale della protezione civile, soprattutto attraverso le organizzazioni di volontariato. Le ragioni di questa scelta, che caratterizza la struttura della protezione civile italiana, si possono individuare nell'incontro tra una motivazione istituzionale ed una esigenza operativa legata alle caratteristiche del nostro territorio. 
 

 
Dal 2005 è stato costituito il gruppo comunale di Protezione civile.


Su iniziativa dell’Amministrazione comunale, un gruppo di circa 20 persone ha aderito al Regolamento approvato dal Consiglio comunale (delibera n. 16/2005) per prestarevolontariamente la propria opera allo scopo di “tutelare l’integrità della vita, i beni, gli insediamenti e l’ambiente dai danni o dal pericolo di danni derivanti da calamità naturali, da catastrofi e da altri eventi calamitosi”. 

• Il giovedì sera, con cadenza quindicinale, il gruppo si ritrova per svolgere attività di formazione e preparazione dei volontari. 

L’Amministrazione comunale ha messo a disposizione una stanza nella Barchessa di Villa Imperiale. Per quanto riguarda l’equipaggiamento e le strumentazioni, invece, il gruppo ha deciso di promuovere una raccolta fondi per acquistare un’iniziale dotazione strumentalepresso aziende operanti nel territorio 
comunale.
torna all'inizio del contenuto