LEGA NAZIONALE PER LA DIFESA DEL CANE

Referente per Galliera Veneta Prof. GIOVANNI TONELOTTO 
tel.  049 5973103 3
Via Beltramina n. 76 
35013 CITTADELLA (PD) 
 

collegatevi al sito www.legadelcane.org
 


 

La Lega Nazionale per la Difesa del Cane ha ormai mezzo secolo di attività alle spalle. Ma porta molto bene i suoi anni e, dal 1950, anno della sua fondazione, si batte senza sosta per aiutare gli animali in difficoltà, abbandonati, maltrattati, non rispettati. 

Divenuta Ente Giuridico nel 1964 (D.P.R. 922), è un’associazione privata, apartitica, senza finalità di lucro, che non riceve finanziamenti dallo Stato e opera su tutto il territorio nazionale, dal Trentino Alto Adige alla Sicilia, grazie al sostegno generoso dei suoi soci e all’impegno di molti volontari. Dal febbraio 2006, risulta anche iscritta al Registro Nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale, ai sensi e per gli effetti della Legge 7 dicembre 2000, n. 383. 

Conta attualmente circa 125 sezioni locali e 20 delegazioni: una struttura capillare in continua crescita che, ogni anno, le consente di salvare e accudire circa 20 mila cani e 9 mila gatti e di trovare per almeno 10 mila di questi una sistemazione adeguata e sicura in famiglia. 


I trovatelli sono ospiti di rifugi di sua proprietà oppure in strutture comunali o provinciali gestite dalle sezioni o che fanno direttamente capo a queste. Spesso i quattro zampe vengono anche seguiti da esperti di comportamento animale che affiancano costantemente i volontari e si adoperano per consentire il recupero di quei randagi che arrivano in rifugio in condizioni psicologiche difficili, risultato dell’abbandono subito, di maltrattamenti ricevuti o di precedenti permanenze in canili lager. Non solo. La Lega Nazionale per la Difesa del Cane, fin dalla sua fondazione, vigila attivamente in tutta Italia per individuare situazioni di maltrattamento di cani, gatti o altri animali e intervenire tempestivamente per farle cessare, al fianco delle autorità sanitarie e amministrative e anche attraverso i nuclei delle sue Guardie Zoofile. 

Un monitoraggio costante e concreto in cui, fin dalla sua nascita, cerca di coinvolgere un sempre maggior numero di persone: attraverso un’opera di sensibilizzazione nei confronti di problemi come l’abbandono, il randagismo, il controllo delle nascite. In questo senso, la Lega Nazionale per la Difesa del Cane, grazie al fattivo supporto di sempre nuovi sponsor e dei mass media, promuove ogni anno campagne di affissione, televisive e radiofoniche. E sviluppa un’intensa attività di comunicazione su quotidiani, periodici locali e nazionali e nelle scuole di ogni ordine e grado. 

I risultati di tanto impegno sono arrivati e seguitano ad arrivare. Oltre 70 ordinanze municipali a favore degli animali sono state approvate, migliaia di firme per l’attuazione di leggi come quella sulla chiusura degli zoo o contro la sperimentazione per testare i cosmetici sono state raccolte, centinaia di persone che hanno messo in atto maltrattamenti nei confronti di cani, gatti e non solo, sono state denunciate. 
Un operato che le ha consentito di ricevere numerosi e prestigiosi riconoscimenti e di allargare i confini del suo impegno a favore degli animali. La Lega Nazionale per la Difesa del Cane è, infatti, membro ufficiale della WSPA, (World Society for the Protection of Animals), società mondiale per i diritti degli animali che promuove la cooperazione tra oltre 450 associazioni che operano a favore degli animali in 110 Paesi nel mondo.

torna all'inizio del contenuto